Comuni, ex Province e stabilizzazioni dei precari: i sindacati scrivono all'assessore regionale Marco Zambuto

Febbraio 24, 2021

Comuni, ex Province e stabilizzazioni dei precari: i sindacati scrivono all'assessore regionale Marco Zambuto

La situazione finanziaria degli enti locali siciliani non riesce a offrire servizi efficienti ai cittadini e la questione dei precari è tutt'ora irrisolta. Per questo motivo, Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno inviato una lettera all'assesore regionale per le Autonomie locali e la Funzione pubblica Marco Zambuto per chiedere un incontro urgente sul tema e trovare una soluzione.

Ecco il testo completo della nota:

Le condizioni finanziarie degli enti locali in Sicilia (Comuni ed ex Province) sono sempre più sofferenti e non consentono di offrire servizi efficienti nei propri territori. Molti sono gli enti in dissesto finanziario e col trascorrere del tempo le amministrazioni insolventi diventano sempre di più.

La carenza di personale moltiplica il carico di lavoro e riversa più responsabilità ai pochi rimasti in organico, fermi da tantissimi anni nelle posizioni economiche e inchiodati a qualsiasi sviluppo di carriera professionale.

La piaga dei precari, peraltro a tempo parziale, è tutt’ora irrisolta, determinando una inaccettabile discriminazione di questo personale, per la sfortuna di lavorare per enti sprofondati nel dissesto finanziario, rispetto ai colleghi che hanno la stessa provenienza e fanno parte del medesimo bacino, oramai stabilizzati nella quasi totalità degli enti cosiddetti virtuosi.

Serve un impulso alla stazionaria condizione e, pertanto, le scriventi Segreterie regionali chiedono un urgente incontro con la S.V. per affrontare le superiori problematiche non più rinviabili.

(bf)