Cgil, Cisl e Uil incontrano l'assessore Zambuto: "Via ai lavori per rigenerare l'amministrazione regionale e sfruttare il PNRR per la crescita e lo sviluppo della Sicilia"

Rigenerazione amministrazione regionale, Innovazione, digitalizzazione e lavoro agile; Enti locali in disequilibrio e in dissesto finanziario: questi i temi individuati nel corso dell'incontro che si è svolto nella sede dell'Assessorato. Affrontate numerose questioni ancora aperte: assunzioni, riqualificazioni e riclassificazione del comparto; rinnovi contrattuali, riforma della dirigenza regionale, efficientamento e produttività, dotazioni organiche, difficoltà finanziarie degli enti locali, ex Province e stabilizzazione del personale precario. 

Continua a leggere

Asu, approvata la norma per le stabilizzazioni all'Ars. "Si chiude una brutta pagina di precariato"

I lavoratori Asu, da quasi 25 anni, lavorano in enti e strutture, anche con incarichi di responsabilità, con solo un sussidio di 590 euro mensili. Sono così distributi nelle nove province dell'Isola: Messina 1538, Palermo 840, Agrigento 648, Trapani 627, Ragusa 331, Catania 197, Siracusa 133, Caltanissetta 133 ed Enna 124. "Adesso, attendiamo l'approvazione definitiva della Finanziaria. Poi, il nostro lavoro continuerà fino a quando le stabilizzazioni non saranno tutte completate", dicono Fp Cgil, Cisl Fp e UilTemp.

 

Continua a leggere

Catalogatori, sit in dei lavoratori davanti all'Assessorato regionale per i Beni culturali

I lavoratori, da mesi ormai in stato di agitazione, si sono riuniti in piazza Croci a Palermo per chiedere di incontrare l’assessore Alberto Samonà e avere finalmente delle risposte. Secondo una legge del 2007, sarebbero dovuti passare tra i ranghi dei dipendenti regionali ma ancora tutto tace. "Il Governo si assuma subito la responsabilità di questa situazione, altrimenti la mobilitazione diventerà ancora più serrata, a scapito anche del funzionamento di interi uffici e con conseguenze anche sui servizi per i cittadini siciliani".

Continua a leggere

Asu, i sindacati all'Ars: "Bene riscrittura art. 57, sicurezze anche sulla copertura finanziaria"

La V e la II commissione sono intervenute sul testo della norma che riguarda la stabilizzazione di 4571 precari. Dopo quasi 25 anni al servizio di Regione, Comuni, Aziende sanitarie e altri Enti, gli Asu potranno uscire finalmente dal precariato. "Abbiamo lottato giorno dopo giorno per giungere a questo risultato. Vigileremo fino a quando l'Aula non avrà votato l'articolo e il percorso di stabilizzazione non sarà definitivamente concluso", hanno dichiarato le organizzazioni sindacali regionali di settore.

Continua a leggere

Asu, manifestazione dei lavoratori davanti all'Ars per chiedere la stabilizzazione

Sit in dei lavoratori Asu a piazza del Parlamento a Palermo. La manifestazione è organizzata da Fp Cgil, Cisl Fp, UilTemp, Ale/Ugl Asu, Csa, Confintesa, Cobas/Codir, Sinalp, Ugl e Usb. I rappresentanti dei 4571 precari, che da più di 24 anni sono al servizio di Comuni, Aziende sanitarie, Regione, e altri enti, scenderanno in piazza, presidiando piazza del Parlamento, perché venga trovata una soluzione definitiva alla loro vertenza. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative vigenti anti-Covid.

Continua a leggere

"Inaccettabile" lo stop della Corte dei Conti al rinnovo del contratto dei dirigenti della Regione Siciliana

Nella seduta di giovedì 18 febbraio i magistrati contabili della Sezione di controllo della Regione Siciliana hanno deliberato una certificazione negativa sull'ipotesi di contratto dell'Area della dirigenza 2016/2018. Uno stop basato prevalentemente su "significative lacune informative" e sul fatto che "non appare apprezzabile la copertura finanziaria [...] alla luce di un quadro finanziario non aggiornato, stante il ritiro del rendiconto generale" 2019. "Il Governo regionale si assuma le sue responsabilità in questa vicenda e ponga rimedio subito", dicono Montera e Cappuccio.

Continua a leggere

Asu, avviato il tavolo tecnico Regione-sindacati per dare finalmente una soluzione alla vertenza

Avviato all'Assessorato al Lavoro e per le politiche sociali il "tavolo permanente" Regione-sindacati sulla vertenza che interessa 4.500 persone che ad oggi si trovano al 24mo anno di precariato. "Una situazione che deve essere risolta senza indugi - dicono Gaetano Agliozzo e Massimo Raso della Fp Cgil, Paolo Montera e Mario Basile della Cisl Fp, Danilo Borrelli e Pietro Lorello della Uil Temp, che hanno presentato all'assessore Antonio Scavone una lista di obiettivi da raggiungere nel più breve tempo possibile.

Continua a leggere

Precari ex Province, via libera della giunta a 3,6 milioni di euro per le stabilizzazioni di 411 lavoratori "vittime della politica"

La Giunta regionale ha dato il via libera alla variazione di bilancio da 3 milioni e 600 mila euro per le stabilizzazioni dei precari dei Liberi consorzi comunali della Sicilia. “Un importantissimo risultato ottenuto grazie al costante impegno per risolvere la vertenza di 411 lavoratori vittime degli errori della politica e del processo scomposto di smantellamento degli enti di secondo livello ma che, con grande senso di responsabilità, hanno portato avanti interi uffici”, dicono i segretari generali regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, Gaetano Agliozzo, Paolo Montera ed Enzo Tango. 

Continua a leggere

Catalogatori della Regione siciliana. I sindacati della Fp: "Lavoratori in mobilitazione, Musumeci tenga fede agli impegni presi"

"Inaccettabile quanto dichiarato dall’assessore Bernadette Grasso nel corso dell’ultima audizione in V Commissione "Lavoro" all'Ars, dove, anziché trovare soluzioni, il percorso del personale addetto alla catalogazione sembra trovare ulteriori ostacoli. Abbiamo assistito ad un rimpallo di responsabilità da una parte e dall’altra rispetto a questa vicenda". A dirlo le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, evidenziando che il percorso del riconoscimento della dignità lavorativa di questi lavoratori è sancito dalla legge 24 del 2007, dalla sentenza della Corte Costituzionale e, in ultimo, dal parere dell’Ufficio Legislativo e Legale della Regione Sicilia.

Continua a leggere

Regionali e Quota 100, norma incostituzionale. I sindacati: "Si rimedi al più presto con una legge ad hoc"

"Il Governo regionale e l'Ars si attivino immediatamente per risolvere la discriminazione di fatto che si è venuta a creare per i dipendenti della Regione siciliana con la dichiarazione di incostituzionalità della norma regionale su Quota 100 e sull’aumento dell’aspettativa di vita". A chiederlo sono le segreterie regionali di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Cobas/Codir, Sadirs e Ugl Fna. "Si predisponga una legge - dicono - che, indicando nel dettaglio la copertura finanziaria necessaria, permetta di superare le ragioni dell'impugnativa".

Continua a leggere

Asu, passi avanti per la stabilizzazione. I sindacati in audizione all'Ars: "Le norme nella prossima Finanziaria"

"Passi avanti verso la stabilizzazione del personale Asu della Regione siciliana". Lo hanno annunciato Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Temp al termine dell'audizione delle organizzazioni sindacali che si è svolta in Commissione V "Cultura, Formazione e Lavoro" all'Assemblea regionale siciliana e a cui hanno partecipato gli assessori alla Cultura, Alberto Samonà, e al Lavoro, Antonio Scavone. "Il Governo è chiamato ora a tradurre gli intendimenti presi in norme della prossima Finanziaria. E a questo scopo verrà presto convocato un tavolo tecnico".

Continua a leggere

Regionali, dura risposta agli attacchi del presidente Musumeci: "Non sa come funziona la Regione, noi possiamo illustrarglielo"

"Crediamo che il presidente Musumeci ignori come funzionano realmente gli uffici della Regione che lui stesso guida, altrimenti non si spiegano questi attacchi ripetuti attraverso la stampa, volti forse più a impressionare un pubblico che alla risoluzione dei problemi. Se il presidente Musumeci vuole sapere davvero come stanno le cose nella pubblica amministrazione regionale, come lavorano davvero i dirigenti e i dipendenti di A, B, C e D, noi siamo pronti al confronto". A dirlo sono Gaetano Agliozzo e Franco Campagna della Fp Cgil, Paolo Montera e Fabrizio Lercara della Cisl Fp, Enzo Tango e Luca Crimi della Uil Fpl, Fulvio Pantano e Francesco Madonia del Sadirs, Dario Matranga e Marcello Minio del Cobas/Codir.

Continua a leggere

Catalogatori Regione siciliana, i sindacati: "Basta tenere questi lavoratori nel limbo, il Governo dichiari le sue vere intenzioni"

"Si tratta di lavoratori tutti altamente specializzati, tutti vincitori di concorso e tutti ancora in attesa di transitare definitivamente nei ruoli dell’Assessorato regionale dei Beni culturali. Negli anni hanno ricevuto tante promesse, mai mantenute, e adesso chiedono che la loro situazione venga affrontata seriamente dal governo regionale". A dirlo sono i segretari generali delle federazioni regionali della Funzione pubblica Cgil, Cisl e Uil, Gaetano Agliozzo, Paolo Montera ed Enzo Tango.

Continua a leggere

Riforma della Pubblica amministrazione regionale, Montera scrive al Quotidiano di Sicilia

Il segretario generale Paolo Montera ha inviato una lettera al direttore di "Quotidiano di Sicilia" con un suo contributo in merito alla auspicata riforma della pubblica amministrazione regionale. Un punto di vista che, ci auguriamo, serva per alimentare positivamente il dibattito pubblico in cui, troppo spesso, piuttosto che puntare alla condivisione di intenti politico-istituzionale necessaria per raggiungere il traguardo, si preferisce puntare il dito indiscriminatamente e semplicisticamente contro i lavoratori. Ecco il testo completo della lettera.

Continua a leggere

Regionali, la nota per Regione e Ars: "Musumeci rispetti le norme nazionali. Basta annunci alla stampa, ora la riforma"

Prendono posizione le Federazioni regionali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil e il sindacato Sadirs dopo le recenti e continue esternazioni del presidente della Regione Nello Musumeci nei confronti dei "suoi" dipendenti.
"Nell'organizzare il rientro dei dipendenti regionali nelle sedi di lavoro, il governatore non ha il potere di approvare norme in contrasto con i parametri nazionali. A pagarne le conseguenze sarebbero i dirigenti. Sia chiaro che su questo tema le organizzazioni sindacali non arretreranno di un passo", avvisano Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl e Sadirs.

Continua a leggere

Regione. La Cisl Fp a Musumeci: "Basta macchina del fango. A settembre la nostra proposta di riforma"

"Dei privilegi non sappiamo che farcene, ma sui diritti dei lavoratori non arretriamo di un millimetro. Sulla riforma della pubblica amministrazione regionale diremo la nostra e presenteremo la nostra proposta". È questo il messaggio che il segretario generale della Cisl Fp Sicilia, Paolo Montera, ha lanciato nel corso del Consiglio generale della federazione regionale. Un momento di riflessione sulla situazione politico-sindacale della Sicilia e sulla pubblica amministrazione dell’Isola che si è svolto alla presenza dei segretari generali della Cisl Sicilia, Sebastiano Cappuccio, e della Cisl Fp nazionale, Maurizio Petriccioli.

Continua a leggere

Regionali. Cgil Cisl e Uil replicano a Musumeci: "Attacco gratuito e pretestuoso. Dov'è la riforma della P.A. promessa?"

"Sbigottiti. Per un attacco generico. E sconsiderato". Così Cgil Cisl e Uil siciliane e le loro federazioni del pubblico impiego all'indomani dell'intervento a Catania del presidente della Regione, durante il quale Musumeci ha definito i dipendenti regionali gente che "si gratta la pancia dalla mattina alla sera". "Affermazioni gratuite e poco eleganti, per dirla così. È l’ennesimo scivolone del presidente che, per altro, si era vantato di aver incluso nel suo programma elettorale riforme importanti per l’efficienza della macchina amministrativa e l’innovazione digitale ma ad oggi non ha fatto nulla".

Continua a leggere

Corpo forestale, "finalmente lo sblocco delle assunzioni per un corpo di importanza fondamentale per la Sicilia"

"Lo chiedevamo da tempo perché non era più pensabile lasciare ancora in carenza di organico un corpo che, non solo ha combattuto in prima linea per il contrasto al Covid-19, ma che svolge quotidianamente compiti fondamentali per la salvaguardia del nostro territorio. Oraci auguriamo si prosgua con un pieno rilancio", dicono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, commentando l'approvazione della norma all'Ars.

 

Continua a leggere

Funzioni locali, preoccupa il rientro nei luoghi di lavoro. I sindacati scrivono all'assessore Grasso: "Serve un protocollo"

Registrato il disagio e raccolte le segnalazioni provenienti da ogni parte della Sicilia, Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno scritto all'assessore alla Funzion pubblica, Bernerdette Grasso, per "rappresentarle la preoccupazione in merito al rientro dei lavoratori nei luoghi di lavoro negli Enti Locali". L'auspicio è che si possa arrivare alla definizione di un “protocollo” che riassuma gli obblighi e le condizioni per rendere sicuro il lavoro, ferrmo restando che, come confermato dal Ministero della Funzione Pubblica, la modalità di svolgimento in modalità “smart working” resta la modalità da preferire, fino alla fine della pandemia.

Continua a leggere

Corpo forestale della Regione, i sindacati: "Più protezione e tutele per i lavoratori impegnati nel contrasto al Covid-19"

I sindacati della Funzione pubblica regionale hanno scritto al governo regionale e al Comandante del Corpo forestale della Regione Siciliana per segnalare "la necessità di attivare un confronto urgente ed indifferibile - da svolgersi anche a mezzo conference call o modalità similari - per trovare soluzioni immediate, rispetto ai temi di seguito specificati". Primo tra tutti, la sicurezza di tutto il personale impegnato nelle attività legate alla emergenza da Covid-19, ma appare necessario confrontarsi anche sulla oramai imminente campagna antincendio.

Continua a leggere